La quattordicesima edizione della Festa del Cactus è dedicata a piante succulente del tutto particolari: le Hoya.

Sono piante provenienti dall’oriente, che producono lunghi fusti sottili, con foglie coriacee e fiori curiosi dai petali carnosi. La specie più famosa è Hoya carnosa, detta anche ‘fiori di cera’, ma esiste una moltitudine di specie, varietà e ibridi che mostrano incredibili variazioni nella forma delle foglie, dei fiori e nello sviluppo.

Di queste piante particolari se ne stanno occupando alcuni appassionati che nel 2018 hanno dato vita alla prima Associazione Italiana Hoya. Sono Giulia, Rita e Toti, che saranno con noi a Bologna per raccontarci i perché e i percome della loro esperienza.

Giulia, col supporto di Rita e Tori, terranno anche alcuni laboratori per spiegare agli interessati come coltivare con successo queste piante particolari (dettagli nella pagina del programma).

Per festeggiare degnamente l’iniziativa non poteva mancare un ospite d’eccezione: la botanica Torill Nyhuus, Svedese, che negli ultimi anni ha compiuto numerosi viaggi esplorativi alla scoperta di nuove specie di Hoya, parteciperà alla Festa del Cactus per raccontare le esperienze che ha fatto durante i suoi viaggi scientifici e mostrerà immagini inedite che illustreranno le condizioni di queste piante in natura.

Per finire, ma non certo di minore importanza, è l’impegno preso da alcuni espositori di offrire ai propri clienti intervenuti alla Festa del Cactus le hoya più rare e ricercate che possono essere reperite sul mercato internazionale.